PRESTAZIONI PROFESSIONALI (PLANETA)

Progettazione definitiva/esecutiva degli interventi di demolizione impianti e bonifica del sottosuolo

IMPORTO LAVORI

1.079.000,00 € (requisiti Planeta pari al 100%)

COMMITTENTE DELL’OPERA

Immobiliare Costruzioni Piemonte S.r.l.

PERIODODI ESECUZIONE DELL’OPERA

2012 – 2016

Le attività di produzione del vetro presso l’area Borma di Acqui Terme vennero avviate nel 1905 ad opera della Società Anonima “Il Vetro”. Dal 1920 la Società Il Vetro confluì nella MIVA (Manifattura Isolatori Vetro Acqui) e nello stabilimento venne avviata prima la produzione di isolatori; successivamente, iniziò la fabbricazione di vetro Pyrex (brevetto americano del 1915, per la quale la MIVA aveva l’esclusiva sulla produzione). Nei primi anni Settanta la vetreria MIVA diventa di proprietà della Borma S.p.A. e vengono previsti ampliamenti ed ammodernamenti nell’impianto. L’area occupata dallo stabilimento venne ampliata nel 1975 arrivando a circa 50.000 m2. Le attività dello stabilimento erano articolate su quattro tipi di produzione:
− Vetro cavo (bottiglie)
− Isolatori in vetro temperato e ricotto (Hardex)
− Vetro cemento (materiale per edilizia)
− Articoli vari in vetro borosilicato per usi tecnici e da laboratorio (Pirex).
La crisi emersa nei primi anni Ottanta ha portato a poco a poco al declino della fabbrica. La chiusura dell’impianto è avvenuta nel giugno 1999.

 

Superficie del sito: 50.000 m2.

 

Bonifica e demolizione delle strutture impiantistiche e dei serbatoi di stoccaggio. Demolizione degli edifici. Bonifica del sottosuolo con rimozione dei rifiuti presenti nel sottosuolo contaminati da idrocarburi e metalli.

Fasi specialistiche della progettazione:
1. ricostruzione storica dei processi produttivi
2. rilievo delle strutture impiantistiche
3. mappatura della presenza di manufatti contenenti amianto (MCA)
4. caratterizzazione chimico-fisica dei residui di processo ancora presenti nelle strutture
5. progettazione degli interventi di bonifica del sottosuolo mediante rimozione di rifiuti e terreno contaminato da idrocarburi e metalli
6. Definizione dei protocolli operativi di intervento (monitoraggio aria in corso d’opera e monitoraggio qualità della falda)

 

Elementi di complessità: realizzazione di parziale scavo di bonifica sotto il livello di falda che ha comportato la realizzazione di sistemi di confinamento e drenaggio nelle aree ubicate idrogeologicamente a monte del sito. Numerosi residui classificati come rifiuti pericolosi Problematiche legate alla dispersione di contaminanti aerodispersi e al recupero di rifiuti da demolizione mediante impianto mobile di recupero. Campagna di monitoraggio aria con speciazione chimica delle miscele gassose; confronto delle concentrazioni con i limiti di esposizione professionale, e conseguente definizione di procedure operative di gestione del rischio, sia per gli addetti alla bonifica che per i recettori esterni.