PRESTAZIONI PROFESSIONALI (PLANETA)

Progettazione definitivo/esecutiva degli interventi

IMPORTO LAVORI

2.447.550,30 € (requisiti Planeta pari al 100%)

COMMITTENTE DELL’OPERA

Comune di Settimo Torinese

PERIODODI ESECUZIONE DELL’OPERA

2012

Area pubblica di proprietà del Comune di Settimo T.se, estesa su una superficie complessiva di 90.000 m2. L’area era stata utilizzata in passato come cava di prestito per inerti; le depressioni morfologiche legate all’attività estrattiva sono successivamente state riempite con terreno di riporto misto a rifiuti (scorie di fonderia, fusti metallici, plastica, vetro, laterizi, sfalci, rifiuti misti da demolizione e manufatti contenente amianto). Lo strato di terreno frammisto a rifiuti raggiunge spessori dell’ordine di 4-5 m e si estende localmente al di sotto della superficie di falda.

 

Le indagini di caratterizzazione ambientale condotte in sito hanno permesso di accertare la presenza di diffusi superamenti delle concentrazioni soglia di contaminazione (CSC) stabilite dal D.Lgs. 152/06 e s.m.i. per suoli ad uso verde pubblico dei seguenti parametri: metalli, idrocarburi pesanti con C>12, IPA e PCB.

Il progetto di Bonifica elaborato per il sito prevede un intervento di messa in sicurezza permanente del terreno contaminato mediante posa di un capping permeabile; la fattibilità dell’intervento, sotto il profilo dell’accettabilità del rischio sanitario, è stata verificata mediante un’apposita Analisi di Rischio elaborata tenendo conto delle misure di messa in sicurezza permanente previste. Preliminarmente alla posa del capping, il progetto prevede l’esecuzione delle seguenti operazioni:
1) Rimozione dei materiali contenenti amianto presenti lungo la superficie del sito
2) Demolizione di alcune strutture fuori terra
3) Realizzazione di interventi di rimodellamento morfologico finalizzati alla creazione di una superficie uniforme su cui realizzare il capping.

 

L’intervento proposto tiene conto dei vincoli definiti dal Piano Stralcio per l’Assetto Idrogeologico (PAI), in relazione al fatto che l’area ricade completamente entro la fascia B (esondazione della piena di riferimento con tr di 200 anni). Il capping tiene conto delle diverse tipologie di sistemazione finale dell’area, comprendenti: aree a verde, piste ciclabili ecc.